Cisgiordania tra la violenza di coloni e militari israeliani

Cisgiordania – Pal-Info. Due bambine di 10 e 11 anni sono state aggredite insieme ad un'anziana donna a Betlemme.

L'episodio è accaduto giovedì 11 novembre quando un colono israeliano dall'insediamento di Tekoa le ha attaccate con lanci di pietre.

Un testimone oculare ha affermato che il colono era pesantemente equipaggiato con armi e che lanciava insulti contro arabi e musulmani.

Intanto, un ampio numero di militari e guardie di confine israeliani hanno preso d'assalto il villaggio di al-Lawziya per diversi giorni quando sono esplosi scontri con gli studenti del posto.
Alcuni studenti hanno avuto sono rimasti soffocati dai gas lacrimogeni. Altri sono svenuti.

Lo stesso giorno, le forze d'occupazione israeliane hanno invaso e attaccato, ash-Shuyukh, cittadina ad est di Al-Khalil (Hebron), dove hanno sequestrato uno studente universitario, Ahmed Halaiqah, prelevandolo dalla sua abitazione.

La famiglia di Ahmed ha riferito che un certo numero di soldati ha fatto irruzione nella casa saccheggiandola prima di prendere il ragazzo e condurlo verso una destinazione ignota.

La famiglia ha anche aggiunto che il ragazzo si sta specializzando in diritto islamico all'università di al-Quds, nella sede di Abu Dis, dove vive. Proprio il giorno prima del suo sequestro lo studente palestinese era tornato a casa per trascorrere il fine settimana con i familiari.

Già nel 2005, i militari israeliani avevano detenuto Ahmed per 22 mesi con l'accusa di aver preso parte ad attività studentesche. Anche suo fratello è in prigione.

Per la quarta volta in tre giorni, i militari israeliani hanno attaccato anche il villaggio di Bil'in (Ramallah). Qui cercavano gli attivisti delle manifestazioni non violente contro il Muro d'Apartheid, ma nessuno dei ricercati era in casa al momento dell'assalto.

Di recente, i soldati israeliani sarebbero stati messi al corrente sul pericolo di sequestro da parte della resistenza palestinese in Cisgiordania come nelle zone al confine con la Striscia di Gaza.

La notizia di detti avvertimenti era comparsa sul quotidiano israeliano Yedioth Ahronoth in cui si leggeva che l'ammonimento giungeva dall'Intelligence.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.