Coloni devastano gli uliveti di Nablus

Imemc e agenzie. I coloni israeliani hanno abbattuto ieri pomeriggio decine di alberi d'ulivo e saccheggiato il raccolto dei villaggi di Yanun e al-Hawara, nei pressi della città di Nablus.

Olive trees chain-sawed by Israeli settlers from Yitzhar (2009 Archive: ISM)
Olivi segati dai coloni di Yitzhar (2009 Archive: ISM)

Ghassan Daghlas, responsabile presso l'Anp della questione delle colonie israeliane nel nord della Cisgiordania, ha infatti riferito che gli abitanti degli insediamenti ebraici nella regione hanno attaccato gli ulivi appartenenti alla famiglia Odeh, ad al-Hawara, distruggendo e rubando le olive prima di andarsene. Anche a Yanun, i coloni hanno saccheggiato venticinque alberi.

Come ha chiarito Daghlas, i coloni sradicano gli ulivi dei palestinesi e ne rubano i frutti all'inizio di ogni stagione della raccolta, impedendo inoltre agli agricoltori di recarsi negli uliveti.

In un altro episodio, ad esempio, un colono dell'insediamento di Yetsahr ha pugnalato il cavallo di un cittadino palestinese del villaggio di Ein Yabus proprio mentre stava andando a raccogliere le olive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.