Coloni fanno a pezzi 40 ulivi

Nablus – InfoPal. Fonti palestinesi a Nablus hanno riferito che coloni, ieri, hanno sradicato 40 alberi di ulivo nel villaggio di al-Lubban ash-Sharqiya, a sud-ovest di Nablus.

Secondo la testimonianza di Akram Jamil Uweis, proprietario dell'uliveto, e le dichiarazioni di Ghassan Douglas, incaricato della questione degli insediamenti in Cisgiordania, ieri mattina la famiglia Uweis si è recata nel campo a raccogliere le olive, ma ha trovato gli alberi completamente tagliati.

Il proprietario ha accusato dell'attacco i coloni degli insediamenti di “Eli” e di “Ma'ale Levona”, e ha aggiunto che le piante sono state fatte a pezzi con delle seghe.

Gli atti di vandalismo contro campi, uliveti, raccolti palestinesi, da parte delle bande dei coloni della Cisgiordania, sono all'ordine del giorno. Sono migliaia gli alberi di olive distrutti. Le gang si accaniscono in particolare durante il mese di ottobre, periodo di raccolta.

In un rapporto diramato ieri dal Coordinatore Onu per gli Affari umanitari, si afferma che in un unico attacco, i coloni hanno incendiato circa 2mila ulivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.