Coloni israeliani bruciano un ettaro di ulivi a Nablus.



Nablus – Infopal. Diversi coloni israeliani, ieri, ha bruciato più di un ettaro di terra, nella zona di Alomah, della cittadina di Irak Burin, a sud di Nablus.

Il terreno è coltivato a ulivi ed è di proprietà di Ibrahim Hamed e Husam Ahed.

Fonti locali hanno spiegato che i coloni stanno progettando per prendere il controllo della zona al-Soma’a, grande più di 5 ettari, vicina all'insediamento di Birka: l'altro ieri, infatti, essi hanno effettuato le misurazioni del terreno che intendono rubare ai proprietari.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.