Coloni israeliani bruciano vigneti a al-Khalil (Hebron)

Al-Khalil (Hebron)- Pal-Info. Un nutrito gruppo di coloni israeliani ha attaccato ieri mattina il villaggio palestinese di Buwayrah, a est della città di al-Khalil (Hebron), bruciando decine di vigneti di proprietà di agricoltori palestinesi.

La notizia è confermata da fonti locali, secondo cui i coloni erano infuriati per essere stati evacuati dalle truppe israeliane dopo aver eretto delle case abusive in alcune aree di Buwayrah.

I palestinesi hanno tentato di difendere le loro terre, ma l'esercito israeliano giunto sul posto li ha bloccati e ha provveduto a difendere le gang sioniste perché proseguissero negli atti di vandalismo.

Mercoledì, a est di Nablus, 500 coloni israeliani sono invece giunti a quella che viene considerata la tomba di Giuseppe, e vi hanno compiuto dei riti religiosi prima di ritirarsi dall'area.

Testimoni oculari hanno riferito che i fedeli sono scesi da diversi autobus, sotto gli occhi dei militari che li proteggevano.

I coloni sostengono che la tomba appartiene al profeta Giuseppe, mentre i palestinesi la attribuiscono a un loro connazionale virtuoso dal nome Yusef Dweekat.

L'area ospitava un avamposto israeliano prima dello scoppio dell'Intifada di al-Aqsa nel 2000. Ora, i palestinesi temono che Israele ristabilisca il controllo della zona, approfittando dell'intensificarsi degli assalti dei coloni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.