Coloni israeliani: ‘Manterremo il controllo su valli, alture e Cisgiordania’

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. “Mantenere il controllo sulla Valle del Giordano, sulle alture e sull'intera Cisgiordania è l'unica garanzia per la nostra sicurezza”.

E' questo il messaggio di gruppi di coloni israeliani in risposta al discorso del presidente Obama di fronte all'influente “American-Israel Public Affairs Committee” (Aipac), domenica 22 maggio.

Barack Obama aveva affermato che “solo i negoziati avrebbero dovuto condurre alla creazione dello Stato palestinese entro i confini occupati da Israele nel 1967, mettendo in conto uno scambio di terra e impegnandosi a perseguire la sicurezza di Israele”.

Per Danny Dayan, presidente del consiglio per gli insediamenti “Yesha”, “è impossibile parlare di modifiche territoriali (lo scambio di terra, ndr) e contemporaneamente assicurare la garanzia agli israeliani.

“Con o senza la nostra protezione (difesa, ndr), gli insediamenti (colonie illegali israeliane nei Territori palestinesi occupati, ndr), resteranno laddove si trovano”.

“Pertanto continueremo a mantenere il controllo di queste aree”, ha proseguito Dayan, che ha concluso innalzando lo spauracchio di un regno musulmano esteso dall'Afghanistan fino a Kfar Saba (parte estremo occidentale della Palestina occupata, ndr).

Articoli correlati:

Da Gerusalemme a Betlemme: nuovi progetti coloniali di Israele. I coloni festeggiano

Sondaggio: 'per l'80% degli israeliani, i palestinesi del '48 sono una minaccia'

Accademico israeliano: 'Lo Stato palestinese è un'illusione'



 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.