Coloni israeliani sradicano ulivi palestinesi.

Nablus – Pic. Alcuni coloni ebrei, giovedì scorso, hanno distrutto degli olivi di proprietà di agricoltori palestinesi del paesino di Burin, a sud di Nablus, in Cisgiordania.

Fonti locali affermano che i coloni, giunti dal vicino insediamento di Yitshar, hanno abbattuto circa 80 olivi su un terreno di proprietà del palestinese Akram ‘Imran.

Molti palestinesi coltivano i loro campi così come hanno fatto da millenni. La terra fornisce loro la principale e talvolta unica fonte di sostentamento. Gli attacchi dei coloni alle proprietà palestinesi ed ai proprietari stessi fanno parte della politica israeliana mirata a far scappare gli autoctoni, portati alla rovina, così come previsto dal fondatore del Sionismo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.