Coloni israeliani: ‘Taglia di 100mila dollari per assassinare due ex detenuti palestinesi’

Nablus – InfoPal. Di Mohammed Awad. Una famiglia di coloni israeliani ha messo a disposizione una taglia di 100mila dollari per chi ucciderà due palestinesi rilasciati due giorni fa, in base dell'accordo di scambio dei prigionieri raggiunto tra Hamas e Israele.

La notizia della taglia è stata divulgata subito dopo l'annuncio dell'accordo.

Nel mirino dei coloni, due ex detenuti palestinesi provenienti da Tal (Nablus Ovest) e accusati di aver accoltellato due coloni israeliani, 13 anni fa, nell'insediamento di Yitzhar ubicato su terra di sovranità della città di Nablus.

Sono Khiulad Ramadan 'Abdel Jalil e Nizzar Ramadan Taisir, tra i deportati dell'accordo, rispettivamente a Gaza e in Turchia.

“La vendetta si pone in linea con la Torah” emerge dall'annuncio della taglia pubblicato sul sito internet di coloni israeliani in arabo, ebraico, inglese e turco e con le foto dei due palestinesi.

“Pericoloso terrorismo”, si legge nel comunicato alla stampa del ministro per l'Informazione dell'Autorità palestinese (Anp).

“Esiste complicità tra queste realtà di coloni e il governo israeliano il quale incita nella direzione opposta alla pace tra i due popoli. Si nega doppiamente la libertà ai palestinesi; dopo lunghe detenzioni, si nega la terra e il diritto alla vita stessa”.

Articoli correlati:

'Uccidere i palestinesi liberati e costruire sulla loro terra'. Rabbini e coloni israeliani reagiscono allo scambio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.