Coloni piantano alberi vicino Nablus

Imemc. Ieri, 20 gennaio, un gruppo di coloni ha piantato decine di alberi nell'insediamento evacuato di Homesh, a ovest di Nablus.

 

Homesh, ubicato vicino al villaggio palestinese di Burqa, venne sgomberato nel 2005 perché illegale. Da allora, i suoi coloni tentano di farvi ritorno.

La notizia è stata riferita da un esperto sulla realtà delle colonie nel nord della Cisgiordania, Ghassan Daghlas, il quale ha anche riferito che i coloni hanno distribuito dei volantini firmati dal gruppo illegale Kahane. Nei fogli si esorta a piantare alberi dappertutto a una distanza di 150 metri l'uno dall'altro, in modo da occupare più terra possibile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.