Coloni radono al suolo un quartiere storico nella città vecchia di Hebron

Al-Khalil/Hebron-PIC e Quds Press. Lunedì, coloni hanno distrutto con i bulldozer un quartiere storico palestinese vicino alla Moschea Ibrahimi, nella Città Vecchia di al-Khalil,/Hebron nella Cisgiordania occupata.

L’alto funzionario del Comitato per la ricostruzione di al-Khalil/Hebron, Tawfik Jahshan, ha affermato che i coloni, sotto protezione militare, hanno demolito 400 metri quadrati di proprietà – localmente conosciute come Hosh Qafisha e Sharif – vicino alla moschea Ibrahimi, come parte di progetti di ebraicizzazione destinati alla città vecchia di al-Khalil/Hebron.

Jahshan ha lanciato un appello alla comunità internazionale e agli stati membri dell’UNESCO affinché si adoperino per proteggere i diritti, la proprietà, le antichità e il patrimonio del popolo palestinese dalle violazioni israeliane.

Ha chiesto di far rispettare le risoluzioni dell’UNESCO in materia e di adottare misure efficaci per la protezione della terra palestinese e del suo patrimonio intellettuale e culturale.

Ha anche rivolto un appello alle organizzazioni internazionali, arabe e islamiche interessate affinché intervengano prontamente per frenare la grave distruzione della storia e del patrimonio palestinese.

Nel 2017, l’UNESCO ha riconosciuto la Città Vecchia di al-Khalil/Hebron e la Moschea Ibrahimi come siti del patrimonio palestinese in via di estinzione.