Coloni requisiscono edificio palestinese e costringono i proprietari ad andarsene.

Decine di coloni israeliani ieri sera tardi hanno fatto irruzione in un edificio palestinese di Sahlah e hanno costretto gli inquilini ad andarsene.

Il palazzo appartiene a tre famiglie palestinesi: An- Nazir, Al-Muhtasib e Idrees.

Dopo averle costrette a lasciare i loro appartamenti, i coloni hanno fatto festa. Sono stati visti cantare e urlare nelle strade e gettare pietre contro altre case palestinesi, danneggiando proprietà e auto.

Un portavoce dei coloni in Hebron ha riferito che loro hanno comprato la casa e hanno perciò il diritto di prendersela.
Fonti palestinesi hanno raccontato che le forze di sicurezza palestinesi avevano arrestato un uomo, otto mesi fa, che aveva confessato di lavorare per i servizi segreti israeliani: falsificava documenti di proprietà, atti di registrazione di case e terre palestinesi per i coloni israeliani.
Il governatore di Hebron, Areef Jabari, ha condannato l’azione dei coloni come una "pericolosa componente di un piano israeliano per dominare la città".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.