Coloni rivendicano terreno a Nablus

Nablus. Decine di coloni israeliani scortati dalle truppe israeliane si sono radunati ieri mattina su un pezzo di terra vicino al villaggio di Qaryut, nel nord della Cisgiordania, e ne hanno rivendicato la proprietà.

Gli occupanti hanno portato con sé attrezzi per la semina e cisterne ed hanno iniziato a piantare degli olivi nei 32 acri di terra nei quali si trovavano.

Secondo Ghassan Dughlus, responsabile ufficiale per le questioni degli insediamenti, gli ebrei provenivano dalle colonie di Shilo e Alieh, costruite originariamente su territorio confiscato agli abitanti di Qaryut.

Dughlus ha inoltre aggiunto che la tensione tra i coloni e i palestinesi dell'area è in crescita, a causa dei frequenti attacchi dei primi ai danni dei secondi. I coloni che hanno occupato il campo, ha proseguito, sono gli stessi che hanno lanciato pietre alle macchine palestinesi che passavano sulla strada principale, nei pressi dell'insediamento di Yitzhar, dove abitano coloni di estrema destra.

L'ufficio del governatore di Nablus ha quindi chiesto ai residenti palestinesi della provincia di prestare molta attenzione ai crescenti attacchi dei coloni in tutta la Cisgiordania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.