Colonie: 350 nuove costruzioni dalla fine del 'congelamento'

 

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal e Pal-info. Un report pubblicato ieri dal quotidiano Haaretz riferisce che i coloni israeliani, dalla fine dello stop imposto all'espansione degli insediamenti ebraici in Cisgiordania (scaduto lo scorso 26 settembre), hanno avviato la costruzione di 350 nuove unità residenziali nelle diverse colonie della regione occupata.

L'articolo precisa che l'avanzamento dei lavori è stato particolarmente rapido nella colonia di Kiryat Arba, che ha visto sorgere trentaquattro nuove case, e quella di Ariel, che è già pronta ad espandersi di cinquantaquattro unità dopo i numerosi scavi eseguiti nella terra assegnatale.

Sono invece in fase di livellamento i terreni di Kadumim e Karmei Tzur, che vedranno ciascuno l'aggiunta di cinquantasei nuovi edifici.

Secondo Haaretz, inoltre, recenti progetti sono stati lanciati per costruire dalle dieci alle ventiquattro unità abitative in ognuna delle seguenti colonie: Adam, Matityahu, Nili, Nariya, Revava e Kfar Adumim.

Il Consiglio delle colonie, con sede in Cisgiordania, si è dichiarato soddisfatto del 'rinascimento urbano' che sta avendo luogo in tutti gli insediamenti ebraici, costruiti su terra palestinese occupata dagli israeliani.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.