Combattente del Fplp condannato a 26 anni per atti ostili all’occupazione

Nablus – Ma'an. Ieri, 3 dicembre, un militante palestinese affiliato alle brigate Abu 'Ali Mustafa, braccio militare del Fronte popolare per la liberazione della Palestina (Fplp), è stato condannato a 26 anni di carcere in Israele.

Si tratta di Ibrahim Salem, proveniente dal campo profughi di 'Ayn Bayt Elma (Nablus) era stato arrestato il 15 gennaio 2009 e processato dal tribunale militare israeliano di Salem.

Come ha dichiarato il procuratore Muyassar Atiyany, insieme all'Alto comitato palestinese per la questione dei detenuti, Salem era ricercato per azioni commesse contro l'occupazione israeliana durante la seconda Intifada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.