Come i nostri media riportano le notizie del nuovo massacro israeliano nella Striscia di Gaza.

Breve rassegna stampa sul massacro perpetrato questa mattina dall’esercito israeliano nella Striscia di Gaza. 03-01-2008: "Nuovo massacro dell’esercito israeliano: bombardata casa palestinese. 7 morti, 14 feriti."

Il massacro secondo le fonti di Repubblica – www.repubblica.it:

Gaza, 12:39

M.O.: RAID AEREO ISRAELE A GAZA, UCCISI ANCHE 5 CIVILI

E’ ulteriormente aumentato il numero dei morti, da sei a otto a seconda delle versioni ma compresi cinque civili, provocati dall’ennesima incursione israeliana nella Striscia di Gaza, dove uno o forse due militanti di Hamas sono rimasti uccisi a Bani Suheila, villaggio situato pochi chilometri a est di Khan Younis, nel settore sud dell’enclave palestinese. Stando a una portavoce dell’Esercito dello Stato ebraico, truppe di terra appoggiate da carri armati, blindati ed elicotteri d’assalto stavano conducendo rastrellamenti alla ricerca di un gruppo di guerriglieri, che avevano appena lanciato razzi contro il territorio d’Israele: sono però stati affrontati a raffiche di armi automatiche da altri miliziani locali, e hanno reagito chiedendo un bombardamento aereo, che ha causato altresì non meno di trenta feriti tra gli abitanti. Contemporaneamente, un mezzo corazzato ha sparato una cannonata contro una casa privata dove si era asserragliato un estremista isolato, ma armato. L’uomo è stato dilaniato dall’esplosione; insieme a lui hanno tuttavia perso la vita anche alcuni civili che si trovavano all’interno della medesima palazzina: una donna, due dei suoi figlioletti e altrettanti bambini appartenenti allo stesso gruppo familiare. Lo hanno denunciato fonti ospedaliere, e la notizia è stata sostanzialmente confermata anche dalle autorità municipali.

Nablus, 12:59

M.O.: MAXI-INCURSIONE ISRAELIANA IN CORSO A NABLUS

Mentre nel sud della Striscia di Gaza truppe israeliane conducevano una serie di rastrellamenti durante i quali hanno perso la vita almeno cinque civili e tre miliziani palestinesi, a Nablus altri soldati dello Stato ebraico hanno effettuato ua delle piu’ massicce incursioni registrate negli ultmi tempi, penetrando nel cuore della maggiore citta’ della Cisgiordania con una settantina di fuoristrada blindati. Lo hanno denunciato le forze di sicurezza dell’Autorita’ Nazionale Palestinese, secondo cui il raid, iniziato prima dell’alba, è tuttora in corso: gli occupanti hanno cinto d’assedio numerosi edifici, compreso l’ospedale al-Rafidiyah’, in pieno centro urbano. In Israele un portavoce dell’Esercito ha confermato l’opeazione in atto, spiegando che l’obiettivo consoste nel catturare numerosi estremisti da tempo ricercati, e che uno di essi sarebbe stato raggiunto da colpi di arma da fuoco; non ne ha tuttavia precisato le condizioni.

Mentre il Corriere della Sera – www.corriere.it – riporta ancora e sola la notizia degli scontri interpalestinesi di ieri:

NELLA STRISCIA DI GAZA

Scontri Hamas-Fatah: otto i morti

Le violenze più gravi sono avvenute a Khan Younis, nel sud

Tace la Stampa – www.lastampa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.