Comitato per Gerusalemme del Clp: nel 2010 Città santa sempre più a rischio.

Gerusalemme. Mercoledì il Comitato per Gerusalemme del Consiglio legislativo palestinese (Clp) ha preannunciato che nel 2010 la città occupata di Gerusalemme sarà teatro di nuove violazioni israeliane e di attacchi sempre più numerosi, soprattutto in relazione al progetto di distruzione della moschea di al-Aqsa.

Il Comitato ha riferito in una dichiarazione che i crescenti scavi sotterranei israeliani porteranno a molteplici cedimenti e crepe nella moschea di al-Aqsa, nei suoi cortili e nei vecchi quartieri arabi di Gerusalemme; il Comitato ha inoltre espresso il timore che Israele possa affrettare la demolizione della moschea attraverso l’induzione di un terremoto artificiale nel Negev.

Il Comitato ha fatto appello all’organizzazione della Conferenza Islamica e alla Lega Araba per avviare una serie di incontri e conferenze d’emergenza al fine di discutere la grave situazione di Gerusalemme e le minacce israeliane contro la moschea di al-Aqsa.

Si è anche rivolto loro per fare in modo che la questione della città santa e della moschea giunga al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e venga attivata la dimensione legale a livello internazionale.

Il comitato ha inoltre esortato il Consiglio di Sicurezza, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e l’Unesco a inviare alla città santa comitati che indaghino sulla questione e riferiscano le violazioni israeliane commesse nella città.

(Traduzione per Infopal a cura di Elena Carletti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.