Commando iracheni ritornano ad attaccare i rifugiati palestinesi

Baghdad – Pal Telegraph. Ritornano i commando del Ministero degli Interni iracheno a colpire i rifugiati palestinesi in Iraq.

Questa volta è stata presa di mira l'Associazione palestinese di Baghdad.

Un palestinese del centro è stato arrestato, mentre tutti coloro che al momento del raid si trovavano nella struttura sono stati scehdati.

Non è la prima esperienza di questo tipo per l'Associazione che, sin dall'invasione del Paese, nel 2003, ha subito minacce e ritorsioni, oltre a numerosi attacchi diretti ad opera delle forze irachene e statunitensi.

Con l'intensificarsi delle persecuzioni contro la comunità palestinese in Iraq (rapimenti, incursioni, sequestri ed assassini mirati), gran parte dei palestinesi non ha avuto altra scelta che lasciare l'Iraq.

Si sono stanziati in campi allestiti nel deserto e altri sono stati 'spediti' in altri Paesi.

Dopo quest'ultimo attacco, l'Associazione fa appello al governo iracheno affinché ponga fine a questi attacchi contro la comunità palestinese, per rivedere lo status legale dei palestinesi in Iraq e rilasciare coloro che, negli ultimi anni, sono stati arrestati. Almeno fino a loro rientro in Palestina.

Articoli correlati:

http://infopal.it/leggi.php?id=13472

http://infopal.it/leggi.php?id=13782

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.