Comunicato del leader Marwan Barghouti, segretario di Fatah in Palestina.

da il Forum Palestina
www.forumpalestina.org

Comunicato del leader Marwan Barghouti, segretario di Fatah in Palestina
e detenuto nelle carceri israeliane.

Dalla mia cella, piccola e buia, mi rivolgo al mio Grande Popolo:

1. Io condanno il golpe militare contro la legittima Autorità
Palestinese e le sue istituzioni nella Striscia di Gaza.

2. considero gli eventi di Gaza una grave minaccia all’unità della
patria e alla causa palestinese, una deviazione dalla scelta della
resistenza e un sabotaggio al principio della condivisione nazionale.

3. considero questo golpe una minaccia alla esperienza democratica e
alla stessa scelta democratica che ha portato Hamas al potere

4. appoggio pienamente la decisione di formare un nuovo governo
presieduto dal Dott. Salam Fayadh in qualità di Primo Ministro, nella
speranza che imponga il rispetto della legge e ponga fine al disordine e
di lavorare per mantenere l’unità della patria, il popolo e la causa.

5. condanno senza riserve l’oltraggio, alle proprietà, alle istituzioni,
alle persone ai quadri e ai dirigenti di Hamas in Cisgiordania, ed il
rifiuto assoluto di trasferire le dolorose immagini e scene di Gaza in
Cisgiordania .

6. invito il presidente Abbas , nella sua qualità di comandante generale
di Fatah a formare una nuova direzione di Fatah a Gaza diversa dai
dirigenti che si trovano a Gaza.

7. destituire i comandi degli apparati di sicurezza e nominare nuovi
comandanti capaci di riformare e sviluppare le istituzioni della
sicurezza palestinese, in tutti i suoi rami, su basi professionali, che
le renda più capaci di svolgere le proprie missioni: difesa della
patria, dei cittadini, il progetto nazionale e le istituzioni
dell’autorità, fronteggiare l’aggressione dell’occupante, il
mantenimento della pubblica sicurezza, l’attuazione delle legge, porre
fine al disordine e alle manifestazioni e alle sfilate armate.

8. chiedo di formare un comitato d’emergenza per la direzione di Fatah,
formata dai dirigenti combattenti, capace di far rinascere di nuovo il
Movimento, ricostituendo le sue istituzioni e processare gli incapaci, i
corrotti, i falliti, e che sia capace di: fare immediatamente il Sesto
Congresso Generale del Movimento, difendere il progetto nazionale,
l’unità della patria e del popolo e della causa, e continuare la nostra
lotta nazionale per realizzare gli obiettivi del nostro popolo dal
ritorno alla libertà e all’indipendenza.

9. invito il signor Ismael Hanieyh ad accettare la decisione del
presidente Mahmuod Abbas di destituirlo insieme al governo secondo la
procedura legale e costituzionale, in rispetto alla costituzione e alla
legge fondamentale, e di collaborare con il nuovo governo per salvare
ciò che è rimasto dalla legittimità palestinese e salvare l’unità della
patria, del popolo e della causa.

Carcere di Hadarem
Cella 28
18/06/2007

Marwan Barghouti

Guardate: www.amiciziaitalo-palestinese.org
Link utili di Yahoo! Gruppi 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.