Comunicato della carovana Viva Palestina

Riceviamo dagli organizzatori della carovana Lifeline (Viva Palestina) in Italia e pubblichiamo.

Ad oggi il contributo dall'Italia alla spedizione a Gaza è di 6 veicoli (5 furgoni carichi di aiuti e un'ambulanza), condotti da 15 conducenti.

Un vivo ringraziamento a quanti hanno in vario modo collaborato a quanto fatto finora.

All'inizio della settimana da Gaza è arrivata la richiesta di arrivare anche con un'auto-medica, una vettura usualmente utilizzata dalle guardie mediche per arrivare il più rapidamente possibile presso un malato o presso un ferito. Un problema non semplice.
Il prezzo di una auto-medica attrezzata usata si aggira sui 10.000 euro.
Sia per completare il carico di aiuti dei cinque furgoni che si uniranno
all'ambulanza, sia per tentare di arrivare anche con una auto-medica si
invita a continuare e allargare le adesioni economiche al convoglio.

Il convoglio internazionale partirà da Londra, come previsto, il 18
settembre. Rispetto al piano originario ci sono alcune variazioni di
percorso. Non si passa più da Marsiglia-Genova, il convoglio arriverà a
Torino da Lione, attraversando la Val di Susa, il 21 settembre, e
proseguirà in giornata per Milano. Il 22 settembre si tratterà a Milano
per proseguire il 23 verso Ancona
dove con un ferry si passerà in
Grecia, per proseguire verso la Turchia, la Siria, l'Egitto e la
Striscia di Gaza.

Altre info: http://www.ism-italia.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.