Comunicato Stampa – La Palestina dimenticata- Una serata a cura dell’Associazione di Amicizia Italo-Palestinese

L’Associazione di Amicizia Italo-Palestinese si impegna nuovamente in un evento che sottolinea che la giusta lotta del popolo palestinese non va dimenticata.

Un incontro-dibattito (dopo la “cena palestinese”) dal titolo provocatorio “Non dobbiamo essere complici del genocidio dei Palestinesi” ed una mostra fotografica sul “muro” che circonda e divide i Territori Occupati, vogliono evidenziare che non è legittimo usare due pesi e due misure nel trattare la questione israelo-palestinese. Proprio in questi ultimi giorni si moltiplicano le condanne dei massacri di civili, moltissimi dei quali bambini, che stanno costantemente avvenendo a Gaza mentre molti dei media occidentali ignorano volutamente l’argomento.

Da sempre emerge che le vittime dei massacri non sono tutte uguali e quelle palestinesi, come del resto quelle irachene, se anche costituiscono argomento di brevissime ed asettiche comunicazioni nei TG, fanno ormai parte di una quotidiana routine che non impressiona più di tanto. La punizione collettiva che stiamo infliggendo ai Palestinesi bloccando gli aiuti, anche quelli destinati al supporto delle drammatiche condizioni della Sanità, sta creando una situazione di emergenza alla quale è necessario opporsi prima che sia troppo tardi. Che Israele non abbia intenzione di rispettare la legalità internazionale è del resto documentato dalle centinaia di risoluzioni O.N.U. ignorate, dalla violazione della IV Convenzione di Ginevra e dalle costanti violazioni dei più elementari diritti umani. E’ singolare che, tra le voci di protesta, si levino ora più forti di altre proprio quelle dei membri delle numerose reti ed organizzazioni ebraiche, israeliane ed europee, che condannano tali violazioni.

Tra i relatori dell’iniziativa di Firenze del 28 giugno (Circolo 25 Aprile, Via Bronzino 117, dalle ore 19,30) sarà presente uno dei più impegnati sostenitori del rispetto della legalità internazionale: Giorgio Forti (Docente dell’Università di Milano e membro della “Rete Ebrei Contro l’Occupazione”) che da sempre si batte per il riconoscimento dei diritti dei palestinesi richiedendo ad Israele di rispettare la legalità ed ai nostri politici di intervenire nella giusta direzione, negli interessi di ambedue i popoli. Gli altri relatori sono Angelo Baracca (Docente Università di Firenze), Marco Ferrando (Partito Comunista dei Lavoratori), Bassam Saleh (Comunità Palestinese del Lazio). Stefania Campetti, Marina Maltoni – Associazione di Amicizia Italo-Palestinese di Firenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.