Confermato il divieto di entrata in Israele per il premio Nobel Maguire

 

Il premio Nobel irlandese Mairéad Maguire

Press Tv – Il premio Nobel per la pace Mairéad Corrigan Maguire, che ha accusato Israele di apartheid e pulizia etnica, ha perso il ricorso contro il divieto di entrata in territorio israeliano.

Per diversi giorni, l'attivista irlandese era stata bloccata all'aeroporto di Tel Aviv per aver tentato d'infrangere il blocco navale israeliano di Gaza e portare rifornimenti umanitari a bordo della Freedom Flotilla lo scorso giugno.

Maguire vinse il premio Nobel per la pace nel 1976 per i suoi tentativi di porre fine alle violenze interconfessionali nell'Irlanda del Nord, e per diversi anni ha criticato esplicitamente Israele e il suo ruolo nella crisi umanitaria palestinese.

Durante un'udienza tenutasi ieri, la Corte suprema israeliana ha quindi confermato il divieto, dopo che il governo ha rifiutato un compromesso proposto dal tribunale. Entrando in aula, Maguire ha dichiarato ai reporter: “La pace arriverà (…) ma solo quando Israele porrà fine all'apartheid e alla pulizia etnica nei confronti del popolo palestinese” (Reuters).

Lo scorso maggio, Israele ha vietato anche allo studioso ebreo-americano Noam Chomsky di accedere ai Territori Palestinesi occupati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.