Confine Gaza – Israele: prossimamente il ‘cuscinetto di sicurezza’.

Gaza – Infopal. Fonti palestinesi riferiscono che le forze di occupazione israeliane hanno recentemente iniziato a piantare cartelli nelle aree lungo il confine con la Striscia di Gaza, a est di Khan Yunis, con la scritta: “Proibito avvicinarsi – Pericolo di morte”.
I testimoni hanno precisato che i cartelli vengono piazzati a circa 300 metri dal confine orientale della regione.
Pare che questa mossa sia giunta nel contesto della creazione della “zona-cuscinetto di sicurezza”, per cui Israele vorrebbe delimitare un’area profonda 300 metri all’interno del confine orientale della Striscia, che è lungo circa 45 km.
Nel frattempo, negli ultimi anni, i bulldozer militari hanno distrutto tutti i terreni agricoli, gli alberi e le piante dell’area, talvolta spingendosi fino a 2 km dalla frontiera, e li hanno ridotti a terre aride e sterili, non più coltivabili dalle migliaia di contadini che le lavoravano.
Le forze di occupazione ricorrono a questo metodo di avvertimento preferendolo alle sparatorie, che vengono però riconsiderate in caso di non-collaborazione da parte degli agricoltori e di violazione della zona-cuscinetto.
Già un mese fa, l’aviazione israeliana aveva gettato dei volantini sulle aree di confine, avvisando i cittadini di non avvicinarsi a meno di 300 metri dal muro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.