Congegno esplosivo ferisce 3 soldati israeliani. Scontri tra resistenza palestinese e truppe di occupazione a Nablus.

3 soldati israeliani sono stati feriti questa mattina dalla detonazione di un congegno esplosivo, nella Città Vecchia di Nablus.

Fonti dell’esercito israeliano hanno reso noto che tre militari sono rimasti lievemente feriti dopo che il loro veicolo ha urtato una bomba piazzata dalla resistenza palestinese.

I feriti sono stati trasportati nell’ospedale israeliano di Petah Tikva.

Le Brigate Al-Aqsa, ala militare di Fatah, hanno rivendicato la responsabilità dell’esplosione e hanno comunicato che alcuni loro combattenti hanno teso un’imboscata alla fanteria israeliana nei pressi della moschea An-Naser, sempre nella Città Vecchia, ferendo numerosi soldati.

Durante l’invasione israeliana a Nablus, due palestinesi sono stati arrestati: Mahmoud Hassanein e Salih Safadi, di 18 e 27 anni.

Nel campo profughi di Balata, a sud-est di Nablus, sono scoppiati duri scontri tra la resistenza palestinese e le truppe di occupazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.