Continua la pulizia etnica nella Striscia di Gaza: Tsahal fa a pezzi un altro palestinese e distrugge campi e pozzi d’acqua.

Gaza – Infopal

Oggi a mezzogiorno, gli elicotteri israeliani hanno bombardato la zona di Hajar ad-Dik, al centro di Gaza: un cittadino palestinese è stato ucciso e altri due sono stati feriti.

Fonti mediche hanno riferito che il cadavere di Ali ad-Dahduh, 32 anni, residente nel quartiere az-Zaitun, a sud della città di Gaza, è arrivato all’ospedale ash-Shifa a pezzi.

Questa mattina, Tsahal ha fatto a pezzi un altro palestinese, Majd Ziad Abu Okel, di 13 anni, ucciso da un missile terra-terra.

Sempre questa mattina, i carrarmati e i bulldozer israeliani sono penetrati a nord-est della città di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, sotto la copertura dell’aviazione da guerra, e hanno sparato all’impazzata.
Fonti locali e testimoni oculari hanno riferito che i corazzati israeliani sono partiti dal passaggio di Sufa e hanno iniziato a distruggere i terreni agricoli, a sradicare diversi ulivi e a demolire serre e infrastrutture.
Prima di ritirarsi, i corazzati hanno distrutto le reti di protezione dei campi agricoli e danneggiato i pozzi d’acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.