Continuano gli arresti in Cisgiordania da parte delle milizie di 'Abbas

Cisgiordania – Infopal. Ieri, domenica 8 agosto, sono stati eseguiti altri sequestri da parte delle forze di sicurezza dell'Autorità Nazionale Palestinese (Anp) ai danni di sostenitori del Movimento di Resistenza Islamica, Hamas.

Sei cittadini palestinesi sono stati arrestati tra Ramallah, Nablus e Betlemme. Tutti erano stati già arrestati in passato.

Ecco i nomi:

Ramallah: Ibrahim an-Nashef e Salah Hamida dal villaggio di Beitania.

Nablus: Zaher Musa di Zawata, rilasciato da pochi giorni e 'Omar 'Atef studente dell'Università di Nablus, an-Najah.

Betlemme: lo Shaykh Salah al-Qasem di 53 anni, di Betlemme ammalato di cancro. Ha subito vari interventi per rimuovere il tumore ed ha eseguito un lungo trattamento di chemioterapia ma le sue condizioni di salute attualmente non facevano sperare.

Nei giorni scorsi la sua abitazione era stata perquisita e vari effetti personali di al-Qasem erano stati derubati.

È degno di nota il fatto che lo Shaykh al-Qasem sia un personaggio molto rispettato dalla popolazione palestinese. È stato direttore di un centro per orfani per la società caritatevole di Betlemme.

All'alba di oggi invece, altri cinque cittadini palestinesi sono stati arrestati; tre di essi erano stati rilasciati da pochi giorni.

A Tulkarem è stato arrestato Ahmed 'Awwad, a Nablus, Mohammed Namer 'Asaid e Hadifa Kamal Sawalhe mentre, ad al-Khalil (Hebron) Firas Atbesh e Rafat Mohammed ash-Shawabke.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.