Contro le detenzioni illegali, sciopero della fame anche nelle prigioni dell’Anp

Nablus – InfoPal. Rami Abu Samrah, di Tulkarem, Ja'afar Dababasah di Talouzah (Nablus) e il giornalista Mohammed Basharat di Tammoun (Tubas) sono detenuti nelle prigioni dell'Autorità palestinese (Anp).

Questi prigionieri palestinesi sono in sciopero della fame a oltranza contro l'illegalità della propria detenzione. Il tribunale, infatti, ne aveva ordinato il rilascio, mentre restano ancora in carcere.
Tutti sono stati prionieri anche nelle carceri di Israele.

Il Comitato dei familiari dei detenuti fa sapere di ritenere l'autorità pienamente responsabile per la sorte di questi detenuti, in particolare per Dababasah, in sciopero della fame da 15 giorni.

“Sono detenzioni condotte con il coordinamento con Israele e sono un modo per reprimere la resistenza palestinese”, hanno dichiarato dal Comitato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.