‘Crisi idrica senza precedenti nella Striscia di Gaza’. Rapporto Oic

Jeddah – InfoPal. “La Striscia di Gaza sta vivendo la fase più acuta della crisi idrica”. 

La scarsa quantità (disponibilità di acqua) e la pessima qualità di quella erogata alla popolazione palestinese (in gran parte contaminata) è quanto è emerso da un rapporto pubblicato dall'Organizzazione della Conferenza islamica (Oic).

“La devastazione delle infrastrutture idriche da parte di Israele e l'assenza di impianti di desalinizzazione hanno messo in ginocchio la popolazione di Gaza e non è più possibile scavare pozzi in quanto equivarrebbe all'azzeramento delle riserve di acqua sotterranea a disposizione nel sottosuolo di Gaza”.

Alla scarsità di acqua, si aggiungono poi altre crisi, come quella energetica. Ai residenti di Gaza, assediati da Israele da cinque anni, l'energia elettrica viene erogata con il contagocce e resta sottoposta a interruzioni ripetute e protratte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.