Crisi scorte di grano: ‘Rivolta agricola’ in Cisgiordania

Al-Khalil (Hebron) – InfoPal. Il comitato popolare e la “Società per la tutela dei consumatori” palestinesi hanno lanciato una “rivolta agricola in Cisgiordania” contro la carenza di scorte di frumento.

'Azmi ash-Shuyouki, segretario generale del comitato popolare ha promosso l'iniziativa affermando: “Il grano attualmente a disposizione in Cisgiordania non è sufficiente che per qualche giorno, così la politica di rilancio che qui proponiamo sarà diretta allo sviluppo dell'autosufficienza delle aziende agricole palestinesi”.

“La scarsità di grano porta la minaccia di insicurezza alimentare agevolando l'intervento esterno, con gli aiuti umanitari. Ma noi non siamo un popolo tendente alla dipendenza economica, tanto meno dall'economia dell'occupazione”.

Ash-Shuyouki ha chiesto all'Autorità nazionale palestinese (Anp) di delineare, quanto prima, una politica per lo stoccaggio pubblico del frumento prodotto dall'agricoltura palestinese.

“Il riscatto della terra e la sua protezione contro le confische di Israele sono il nucleo di un'insurrezione che partirà proprio dall'agricoltura per il successo della quale tuttavia, sono indispensabili i comuni sforzi di istituzioni e società civile”, ha concluso il rappresentante palestinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.