D ū n u m, T e r r a d i P a l e s t i n a.

L’Associazione culturale Aktivamente vi invita a       

D ū n u m
T e r r a   d i   P a l e s t i n a

di
Luca Tommasini
A cura di
Alessandro Bernardini

1 1 – 2 3  a p r i l e   2 0 0 8
Nell’ambito di FotoGrafia – Festival Internazionale di Roma

L i b r e r i a   C a f f è   F L E X I

Via Clementina 9, Rione Monti – Roma

Inaugurazione 11 aprile 2008, dalle 18,30

Distretto di Jenin, nord della Palestina. Se il fotografo avesse spostato la macchina di pochi gradi, l’immagine avrebbe incluso colonie, by-pass roads, il muro. Ma Luca Tommasini non è fotoreporter, non è venuto qui alla ricerca di un cliché-choc. Lui in Palestina ci vive, ci lavora. Ha tempo. Il suo approccio è paziente, rispettoso, pudico. Se non si vedono i volti delle donne, è perché si sono tenute in disparte.
Qui la vera regina è la terra. Onnipresente nelle rughe solcate al ritmo del lavoro dei campi lentamente, nei volti bruciati dal sole, nella fierezza degli sguardi di chi sa dov’è il proprio posto, da generazioni, sotto il cielo immenso. Serie di immagini portate dalla distesa degli spazi, sequenze che suggeriscono una narrazione: un uomo coi piedi piantati per terra, che fissa l’obiettivo, poi preso dalla rabbia alza il braccio a mostrare questa terra che ha preso il volo, leggera come una nuvola, trasportata troppo lontano, dietro una barriera, e che ormai avrà bisogno di un permesso per essere coltivata.(…)

Il dunum (arabo: ﺩﻭﻧﻢ, dūnum ) è una misura variabile, adottata in vari paesi arabi (fra cui Marocco, Qatar, Giordania, Palestina,Tunisia ed Egitto) per calcolare le superfici terriere. 10 dunum equivalgono ad un ettaro.
All’esposizione è legata la proiezione del video “Parted” di Alexei Kidel con i testi a cura di Pascal Janovjak. Le immagini sono narrate inoltre dalle poesie di Almerico Cavallo.

Luca Tommasini, fotografo freelance dall’età di vent’anni. Ha iniziato a raccogliere storie della Palestina sin dai suoi primi viaggi nella regione nel 2003, raccontando il conflitto dal punto di vista politico e militare, nei suoi dettagli economici ma soprattutto sociali, spesso dimenticati dalla comunicazione di massa. Al momento vive a Ramallah e lavora come rappresentante paese e coordinatore progetto per l’Ong italiana Movimondo, per la quale cura inoltre la copertura fotografica dei suoi progetti in corso.

La mostra rientra nel circuito di FotoGrafia-Festival Internazionale di Roma, 4 Aprile – 25 Maggio 2008 “Vedere la normalità. La fotografia racconta il quotidiano”

Info
Orari: Lunedì al Venerdì con orario 18.00-01.00. Sabato e Domenica 12.00-01.00. Martedì chiuso.

Alessandro Bernardini: 333 4932309 – a_bernardini@hotmail.it
Luca Tommasini: www.lucatommasini.it
Libreria caffè Flexi: www.libreriaflexi.it
Aktivamente: www.aktivamente.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.