Dal Bahrain due spedizioni per Gaza assediata

Gaza. Il portavoce del Comitato popolare contro l'assedio Ali an-Nazli ha annunciato ieri la partenza di un convoglio umanitario dal Bahrain, prevista per i prossimi giorni. Il suo obiettivo consisterà nel portare quasi una tonnellata di aiuti nella Striscia di Gaza.

Il convoglio dovrebbe raggiungere Rafah entro la fine della settimana, volando prima fino alla città egiziana di al-Arish, e chiedendo quindi il permesso di attraversare la frontiera tra Gaza ed Egitto.

Non è stato chiarito se il convoglio abbia coordinato o meno i suoi spostamenti con le autorità egiziane. Queste hanno finora inviato una quantità limitata di aiuti tramite il terminale di Rafah, che dichiarano non essere adatto all'ispezione e al trasferimento di carichi umanitari.

A tutt'oggi, solo tende, cibo e generatori di corrente sono stati fatti passare al di là del confine, con il coordinamento della Mezzaluna rossa egiziana, mentre altri rifornimenti sono stati spediti attraverso il passaggio di al-Uja, e sono stati quindi soggetti all'embargo israeliano.

Sempre in Bahrain, secondo an-Nazli, sono in corso anche i preparativi per un secondo convoglio, che partirà entro la fine di maggio grazie ai finanziamenti di alcune associazioni di beneficenza nazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.