Dal Partito Comunista dei Lavoratori: mobilitazione contro l’aggressione sionista in Libano e Palestina.

Riceviamo e pubblichiamo.

Comunicato sulla situazione in Libano e Palestina(17 luglio 2006) 

La criminale aggressione dello Stato sionista contro il popolo di Gaza e oggi contro il Libano richiede un’immediata risposta di mobilitazione.

Denunciamo non solo il diretto sostegno ad Israele del governo americano, ma anche il sostegno indiretto al sionismo dei governi europei e del governo italiano.

Che, proprio dietro le ipocrite riserve degli "eccessi" dell’ "autodifesa" israeliana, fanno propria la clamorosa mistificazione della propaganda sionista: quella che dipinge Israele come vittima aggredita, e come aggressori i palestinesi e chi li difende.

Denunciamo altresì la capitolazione delle sinistre governative italiane, del Prc in particolare: che al di là delle critiche, non solo rifiutano di promuovere qualsiasi mobilitazione reale contro l’aggressione israeliana, ma continuano a sostenere quel governo PRODI-RUTELLI che ricerca, ad ogni costo il benestare degli ambienti sionisti della capitale.

Il movimento costitutivo del partito comunista dei lavoratori fa dunque appello a tutte le forze del pacifismo e dell’antimperialismo per promuovere e sostenere la più ampia e forte mobilitazione unitaria a difesa dei palestinesi e del Libano aggrediti.

E’ necessaria un’immediata azione dimostrativa di denuncia sotto l’ambasciata israeliana.

E’ necessario sostenere, senza riserve, il diritto d’autodifesa del popolo palestinese e libanese contro le forze militari israeliane.

E’ necessario contrastare con la mobilitazione, la provocatoria presenza di Olmert in Italia il 27 luglio.

Soprattutto è necessario rilanciare, controcorrente, in queste ore drammatiche una battaglia di verità: non ci sarà mai pace in Medioriente all’ombra di uno Stato d’Israele che si regge sulla discriminazione razziale, sull’espansionismo militare, sul terrore quotidiano.

Solo il superamento di questo Stato coloniale potrà riaprire il varco ad una pacifica convergenza tra arabi ed ebrei in Palestina: in cui la piena autodeterminazione palestinese ed araba possa convivere con il diritto di autodeterminazione della minoranza ebraica.

Movimento costitutivo per il Partito Comunista dei Lavoratori

email: info@pclavoratori.it

sito internet: www.pclavoratori.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.