Dall’inizio degli incontri con l’Anp Israele ha arrestato 3500 palestinesi.

Un’associazione giuridica palestinese che si occupa della difesa dei detenuti, ha rivelato che, dall’inizio delle ultime trattative politiche, le forze di occupazione israeliane hanno arrestato circa 3500 palestinesi. 500, subito dopo la mediatizzata liberazione dei 250 prigionieri.

In un comunicato emesso lunedì 24 settembre, l’associazione Nafha per la difesa dei detenuti e dei diritti umani ha dichiarato che il governo di Israele “gioca con la questione dei detenuti” e che “non esistono buone intenzioni nei confronti della questione “detenuti”.

Nafha ha affermato di apprezzare “la decisione di liberare decine di detenuti dalle prigioni israeliane”, ma ha invitato la dirigenza palestinese a non accettare di “lasciare la questione dei prigionieri alle ‘buone intenzioni israeliane’”. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.