Dall’inizio dell’Intifada di Al-Aqsa a oggi le forze israeliane hanno ucciso 4348 palestinesi e feriti 30.638.

Dal nostro corrispondente.
Il Centro di statistica palestinese ha reso noto oggi che 4348 cittadini sono stati uccisi dall’inizio dell’Intifada, nel settembre del 2000, a luglio dell’anno in corso.
Dei 4348, 2372 sono stati uccisi nella Striscia di Gaza, 1940 nella West Bank, il restante, nella parte israeliana della linea verde.

847 degli uccisi erano minori di 18 anni, e 2427 erano tra i 18 e i 29 anni.

I feriti sono stati 30.638.

Inoltre, gli attacchi israeliani hanno provocato danni alle abitazioni, ai terreni; la costruzione del Muro di separazione ha causato il peggioramento della situazione economica e sociale, e sta dividendo le famiglie.

Nel 1999 il prodotto interno lordo era di $4.511.700; nel 2002 di $3.988.500 e nel 2006 è sceso a $1.101.100

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.