Delegazione spagnola, studenti e personalità ecclesiastiche in visita ai quattro deputati palestinesi a rischio di espulsione da Gerusalemme

Al-Quds (Gerusalemme) – Agenzie. Proseguono le azioni e le visite di solidarietà ai quattro deputati palestinesi minacciati di espulsione dalla propria città, al-Quds (Gerusalemme).

Da circa un mese, i politici palestinesi a rischio di deportazione si sono stabiliti nella sede della Croce Rossa Internazionale (ICRC) a Gerusalemme, nel quartiere di Shaykh Jarrah, una delle zone palestinesi maggiormente colpite da confische e demolizioni coatte da parte delle autorità di occupazione israeliane.

Nelle ultime 48 ore, si sono alternate visite di parlamentari e di politici in genere, come quella della delegazione spagnola guidata dal leader del Partito Socialista, che ha promesso il proprio impegno nelle istituzioni spagnole a favore della causa palestinese.

Analogamente, gruppi di studenti dall'estero e personalità ecclesiastiche hanno portato il loro personale sostegno alla causa dei deputati palestinesi, i quali affermano unanimi:

“Non esiste alcuna 'parte' israeliana pronta a risolvere il conflitto: vi sono, piuttosto, l'intensificazione nella costruzione delle illegali colonie, la confisca delle terre palestinesi, gli arresti, le deportazioni di rappresentanti e leader del popolo palestinese, gli attacchi violenti dei coloni (sotto la protezione di esercito e governo israeliani)… Tutto quanto prova la mala fede di chi – in ambienti israeliani – vorrebbe far credere di essere un partner credibile per la pace”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.