Deputato arabo alla Knesset: ‘I palestinesi del ’48 hanno bisogno del sostegno arabo e islamico per opporsi all’estremismo sionista’.


Gerusalemme. Il deputato arabo alla Knesset, Abbas Zakkur, ha riferito che il disegno di legge che  prevede il carcere per coloro che non riconoscono l’ebraicità dello stato di Israele, non ha passato la seconda e la terza votazione. Non è esclusa tuttavia l'approvazione di leggi restrittive per gli arabi, per influsso di un estremismo di destra senza precedenti.

Zakkur, in un’intervista a Pic (Palestine.info), ha aggiunto: “Negli ultimi tempi stiamo assistendo alla proposta di una serie di leggi chiaramente discriminatorie nei confronti degli arabi, come ad esempio quella che proibisce la commemorazione della Nakba. Ciò si somma alle restrizioni di carattere economico, politico già in atto e al provvedimento sul 'trasferimento volontario'. Questo a causa della maggioranza di destra in parlamento che permette l'approvazione di decreti simili.
Egli ha ribadito che la lega dei partiti arabi si opporrà in modo unitario a queste ingiustizie appellandosi ai tribunali sionisti. Zakkur ha infine aggiunto che i palestinesi del 1948 hanno bisogno di un chiaro sostegno arabo ed islamico perché siano esercitate pressioni su Israele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.