Detenuti palestinesi in sciopero della fame: la protesta dei familiari

Al-Khalil (Hebron) – Memo, InfoPal. Ieri, 6 dicembre, i parenti dei detenuti palestinesi che di recente avevano proclamato lo sciopero della fame dal carcere di Ariha (Gerico) hanno organizzato un protesta davanti alla sede della Croce rossa internazionale (Icrc) ad al-Khalil (Hebron).

Ai familiari dei sei detenuti politici palestinesi si sono uniti anche deputati del blocco islamico.

Si legge nella comunicazione stilata dai rappresentanti dei familiari dei detenuti “la preoccupazione per l'attuale condizione dei detenuti e la denuncia per le modalità con cui sono stati condotti gli arresti dagli apparati di sicurezza dell'Autorità nazionale palestinese (Anp)”.

“Proprio mentre le violazioni ai danni dei nostri cari uscivano allo scoperto, la sicurezza dell'Anp ne decide il trasferimento in varie prigioni e centri di detenzioni in Cisgiordania”.

Ahmed al-'Ouweiwi è stato trasferito a Qalqiliya, Muhaned Neiroukh a Jenin, Wa'el al-Bitar a Tulkram e Mohammed Suquiyah a Betlemme. Sono tutte prigioni dell'Intelligence.

Majd 'Abed è stato condotto a Juneid (Nablus) e Wisam al-Qawasimi è l'unico ad essere rimasto a Gerico.

Tutti i detenuti sono in sciopero per denunciare le violazioni contro i propri diritti umani mentre si aggravano le loro condizioni di salute.

Articoli correlati:

https://www.infopal.it/leggi.php?id=16744

https://www.infopal.it/leggi.php?id=16749

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.