Dialogo interpalestinese secondo Abu Mazen: arrestati 11 simpatizzanti di Hamas

Cisgiordania – Infopal. Nonostante il dialogo in corso tra Hamas e Fatah, al Cairo, le forze di sicurezza palestinesi dell’Anp continuano la campagna di arresti tra i sostenitori del movimento di resistenza islamico in Cisgiordania: ieri ne hanno arrestati 11 in diverse province, tra cui 5 nella cittadina di Aqa'ba, a Jenin.

Provincia di Jenin. Le forze di intelligence dell’Anp, ieri all’alba hanno invaso la cittadina di Aqa'ba e hanno arrestato quattro sostenitori di Hamas: Bilal Asif Abu Erra, Karam Hatim Abu Erra, Muhammad Hashim Abu Erra e Salah Ahmed Abu Erra. Hanno arrestato anche Adel Odeh Raja, della stessa cittadina, dopo averlo convocato in caserma.

Provincia di Nablus. Le forze di sicurezza preventiva hanno arrestato i fratelli Harun e Naif Hayel al-Takruri, della cittadina di Talluza, ad est di Nablus, dopo averne invaso l'abitazione. Il terzo fratello, Shaker, è detenuto da giorni presso le forze di sicurezza preventiva. E' stato anche sequestrato il cugino, Nabil Kamel al-Takruri.

Sequestrato anche lo studente all’università an-Najah, Raed Hijjawi.

Provincia di Tulkarem. Le forze di sicurezza preventiva hanno arrestato un ex detenuto, l'editore Khalid Ahmed Abedrabbo, di 20 anni, residente nel campo profughi di Tulkarem, a meno di un mese dalla sua liberazione dalle prigioni israeliane.

Provincia di Hebron. Le forze di sicurezza preventiva hanno arrestato Majed Mahmud Issa Halaiqa (38 anni), della cittadina Shukh, ed è ex detenuto nelle prigione dell’occupazione israeliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.