Dichiarazione di voto dell'on. Fernando Rossi sulle missioni internazionali del governo italiano.

Riceviamo dall’on. Fernando Rossi e pubblichiamo.
Comunicazioni del Ministro degli affari esteri in materia di politica estera, con particolare riferimento allo stato delle missioni internazionali, e conseguente discussione

 

DICHIARAZIONE DI VOTO DI FERNANDO ROSSI

 

 ROSSI Fernando (Misto-Consum). Signor Presidente, due minuti non sono molti, però forse non è molto neanche un’ora visto che: il nostro Ministro si è dimenticato di dirci che l’Italia ha firmato lo scudo spaziale, che poi più che scudo è spada, visto che c’è il primo colpo nucleare; che abbiamo mandato i Carabinieri, che fanno parte dell’esercito, in Iraq; che del Libano ci ha parlato solo delle ingerenze della Siria, dell’Iran e di Hamas, ma non ci ha detto che ci sono gli Stati Uniti e Israele che lavorano su Signora; non ci ha detto che in Palestina non c’è stato solo l’errore di non avere aiutato la formazione dello Stato palestinese, ma anche quello, enorme, di avere applicato il boicottaggio contro un Governo , legittimamente eletto, dopo la vittoria elettorale di Hamas, il che ha aggravato ed esacerbato le tensioni sociali; e non ci ha nemmeno detto che gli Stati Uniti, in casa loro, fanno le loro basi militari a miglia e miglia di distanza dai centri abitati, mentre da noi, che forse siamo considerati una loro colonia, la vogliono fare in una città, in piena città di Vicenza. Considerano le loro basi militari degli obiettivi di un’eventuale guerra o di attentati terroristici, e quindi un pericolo per i cittadini americani, …probabilmente la vita dei vicentini non gli sta tanto a cuore.

Io non posso approvare né la guerra preventiva, né la nuova base americana in Italia e quindi, per aiutare il Governo, non parteciperò al voto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.