Dichiarazione sui crimini di guerra in Libano

Dichiarazione sui crimini di guerra in Libano
di Alternative Information Center (AIC)
lunedì  31 luglio 2006

L’Alternative Information Center (AIC) condanna Israele per il massacro dei rifugiati a Qana del 30 luglio 2006, e il vergognoso tentativo dell’esercito di Israele di lavarsi le mani.

Nelle tre settimane passate uomini, donne e bambini sono stati costretti a rifugiarsi a Qana come parte della politica di Israele di pulizia del Libano meridionale. A causa degli attacchi aerei di Israele sui convogli dei rifugiati civili, non hanno potuto continuare il loro viaggio verso Nord. Questo recente attacco su Qana è stata la seconda volta che Israele ha massacrato rifugiati in quella zona.

L’AIC condanna il sostegno americano e britannico alle politiche assassine di Israele. I governi americano e britannico sono complici nell’attuale carneficina della popolazione libanese. Gli USA forniscono armi all’aviazione di Israele e finanzia le operazioni militari di Israele in Libano, nei Territori Palestinesi Occupati e altrove. Tony Blair fornisce tutta la copertura politica di cui Israele ha bisogno per distruggere il Libano e i TPO.

L’attuale guerra di Israele contro il Libano è una battaglia nella guerra imperiale ingaggiata da George Bush e Tony Blair. E’ una parte dello sforzo americano di creare un "nuovo Medio Oriente" – un Medio Oriente governato dagli USA e dall’esercito israeliano per i profitti delle multinazionali.

L’Alternative Information Center chiede:

  il "cessate il fuoco" immediato e senza condizioni;

  che tutti i Paesi con ambasciate in Israele ritirino i propri ambasciatori;

  azioni immediate della società civile internazionale e dei movimenti popolari per protestare contro le politiche criminali di Israele;

 che la comunità internazionale porti Ehud Olmert, Amir Peretz e Dan Halutz a giudizio per crimini di guerra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.