Dichter: la tregua con Hamas permette all’esercito di prepararsi per un’eventuale invasione di Gaza.

Tel Aviv – Infopal. Durante la seduta del governo israeliano, domenica, Avi Dichter, ministero degli interni israeliano, ha dichiarato che la demolizione delle case dei resistenti palestinesi, a Gerusalemme est, e l’allontanamento delle loro famiglie rappresentano i "mezzi vincenti per impedire le aggressioni contro Israele".

Ha poi indicato le difficoltà giuridiche che impediscono la messa in pratica di questa politica.

E commentando le dichiarazioni del direttore dell’intelligence israeliana “Shabak”, secondo cui i quartieri della capitale est "sono un mercato per il commercio di mezzi da combattimento", ha detto che "esiste un problema di coordinamento tra le diverse forze di sicurezza per quanto riguarda la responsabilità di questi quartieri".

Per quanto riguarda la tregua tra Israele e il movimento di Hamas, in un’intervista alla radio israeliana, ieri mattina, Dichter ha affermato che la tregua "permette agli abitanti del sud del paese di vivere la loro vita in maniera regolare e alle forze di sicurezza di prepararsi per proteggere il fronte interno nel caso in cui Israele decida di effettuare un’operazione militare nella Striscia di Gaza".

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.