Dignity lascia il porto di Gaza tra una folla di cittadini e politici palestinesi.

Gaza – Infopal. Una folla di gazesi ha salutato la partenza dal porto di Gaza della delegazione internazionale del Free Gaza movement giunta il 29 ottobre al bordo della nave Dignity.
La delegazione, composta da medici, giornalisti, politici, ecc., ha visitato le strutture ospedalieri e sociali di Gaza, famiglie e realtà locali, per portare al mondo la testimonianza del brutale assedio che affama e soffoca 1,5 milioni di persone.
Il gruppo ha anche consegnato scatoloni con medicinali all’ospedale Ash-Shifa di Gaza.

Politici e cittadini, e l’on. Jamal al-Khudari, presidente del Comitato popolare contro l’Assedio, hanno ringraziato la delegazione per l’aiuto e la solidarietà espressa attraverso il viaggio e durante i giorni di permanenza nella Striscia.

Al-Khudari ha dichiarato che il secondo viaggio via mare verso la Striscia ha portato a termine diversi scopi, tra cui sviluppare la solidarietà con il popolo palestinese e attirare l’attenzione del mondo sui danni provocati dall’assedio israeliano.

La fregata Dignity e le navi Free Gaza e Liberty giunte ad agosto, ha sottolineato Khudari, hanno svolto l’importante missione di implementare l’utilizzo delle acque territoriali palestinesi per rompere l’assedio e creare una rotta marina tra la Striscia e il mondo esterno.

Khudari ha aggiunto che tre dei 27 attivisti di Dignity rimarranno a Gaza per coordinare le prossime attività anti-assedio.

Altre imbarcazioni di movimenti internazionali faranno rotta verso Gaza…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.