Dirigente di Fatah bandito dalla moschea di Al-Aqsa per sei mesi.

Gerusalemme. Le autorità di occupazione israeliane hanno decretato che Hatem Abdul-Qader,  “consigliere per gli Affari di Gerusalemme” per il movimento di Fatah, dovrà tenersi lontano dalla moschea di al-Aqsa per sei mesi.
Il politico, tuttavia, ha fatto sapere che non rispetterà l'ordine, in quanto “faciliterebbe gli attacchi dei coloni contro la moschea”.

Il decreto è stato firmato da Yair Golan, comandante del Fronte interno dell'esercito israeliano.

Abdul-Qader era stato imprigionato a ottobre, durante le aggressioni israeliane alla Spianata delle Moschee, e allontanato dalla Città Vecchia per tre settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.