Dirigente Fatah chiede rivolta contro governo di Gaza

Ramallah – Maan. Il generale maggior Tawfiq At-Tirawi, ex direttore generale dell'intelligence dell'Anp, e membro del Comitato centrale di Fatah, ieri, mercoledì 2 febbraio, ha rivolto un appello alla popolazione di Gaza per la rivolta contro il governo Hamas.

“La popolazione di Gaza – ha dichiarato in un comunicato – dovrebbe prendere esempio dall'Egitto e chiedere la fine della dittatura che reprime la loro libertà”. 

 Le dichiarazioni di at-Tirawi sono ampiamente ritenute una “risposta” al nuovo gruppo di Facebook, “Preparation for the Dignity Revolution” (Preparazione per la rivoluzione della Dignità), che chiede una manifestazione di massa a Gaza City, l'11 febbraio. 
Il gruppo, creato il 28 gennaio, ha 8.
316 sostenitori, molti dei quali sono della Cisgiordania. Nella dichiarazione di intenti, gli organizzatori, non identificati, dicono che non sono affiliati ad alcun partito politico, ma accusano Hamas di attuare un “piano sionista-iraniano”.

Ecco le loro dichiarazioni in cinque punti:

1.  Questa pagina non è affiliata ad alcun partito o religione, ma sta lavorando per i palestinesi

2. Venerdì 11 febbraio sarà il giorno in cui il popolo palestinese dirà di no alla divisione e sì all'unità nazionale, e si solleverà di fronte alle sfide che la causa palestinese deve sostenere

3. Chiediamo ad Hamas di fermare il golpe e di tornare subito, seriamente, alla riconciliazione per unirsi di nuovo con la nostra gente
4. Rovesciare il governo ingiusto di Gaza tramite il coordinamento con il resto dei partiti nazionali in campo palestinese
5. Avviare una intifada contro l'attuale situazione a Gaza. Una intifada pacifica per dire sì all'unità e basta all'emirato delle tenebre.

Da parte sua, l'ex ufficiale dei servizi segreti a Ramallah ha affermato: “Mi appellerò sempre ala libertà e apprezzo i giovani che usano Internet e Facebook per interagire per una vita migliore”. 

A Gaza, il leader di Hamas, Salah Al-Bardawil, ha risposto ai giornalisti che né il gruppo di social networking né le affermazioni di al-Tirawi scuoteranno la volontà del governo di Gaza. 

“Gaza in se stessa è una rivoluzione, un faro per il mondo arabo”, ha dichiarato il dirigente, invitando i leader della Cisgiordania a porre fine al loro coordinamento di sicurezza con Israele.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.