Diritti negati: i prigionieri di Gaza non possono ricevere visite.

Nazareth – Infopal. La Corte suprema israeliana ha respinto il ricorso presentato dal “Centro giuridico per i diritti della minoranza araba” (‘Adâla – Giustizia) nella Palestina occupata nel 1948 presentato affinché agli abitanti della Striscia di Gaza venga consentito l’ingresso in Israele per visitare i loro parenti di primo grado detenuti nelle prigioni israeliane.

I giudici hanno risposto che “non sono convinti dell'esistenza di una formula giudiziaria che giustifichi interferenze nelle decisioni delle autorità responsabili (quelle militari)”.

Con questa decisione, i giudici considerano che “l'ingresso degli abitanti della Striscia di Gaza in Israele per visitare i loro parenti non rientri tra i diritti umani fondamentali che anche Israele sarebbe obbligato a rispettare”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.