Discorso di Erdogan al Parlamento: pazienza della Turchia messa a dura prova

Istanbul – Infopal. Il Primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan ha rivolto dure parole d'avvertimento a Israele riguardo al suo attacco alla Flotilla, definito dallo stesso Erdogan “terrorismo di stato e gesto infame e inaccettabile.”

Queste le parole pronunciate oggi davanti al Parlamento: “Non consiglio a nessuno di mettere alla prova la pazienza della Turchia: la sua amicizia è dura da infrangere, ma lo è altrettanto la sua ostilità”.

“La Turchia non volterà le spalle a Gaza – ha promesso il Primo ministro – e non chiuderà gli occhi di fronte alle sue sofferenze. Israele deve togliere l'assedio subito”. Ha quindi accusato lo Stato sionista di aver lanciato “un attacco alla filosofia delle Nazioni Unite, infrangendo le leggi umanitarie e internazionali e colpendo al cuore la coscienza dell'opinione pubblica e la pace mondiale”.

Una reazione, ha continuato, sarebbe quindi d'obbligo da parte di quegli Stati che avevano sotto la loro protezione gli attivisti della Flotilla: “Da adesso, la comunità internazionale deve dire: 'Basta!' (…) Israele non può presentarsi nuovamente di fronte al mondo se non rende conto delle sue azioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.