Divieto di partecipare alla sessione parlamentare in corso per Hanin Zo’ebi

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. Il “Comitato per la condotta” della Knesset, il parlamento israeliano, ha deciso di privare il deputato palestinese Hanin Zo'ebi del diritto di esercitare le proprie funzioni di parlamentare, vietandole di partecipare alla sessione in corso che si protrarrà per due settimane.

Il pretesto adottato è la sua partecipazione alla Freedom Flotilla I, nel maggio 2010, “la cui presenza ha voluto inviare un messaggio di delegittimazione dello Stato di Israele”, hanno sostenuto i fautori di questa decisione.

Per quell'episodio Zo'ebi era stata privata dei privilegi parlamentari.

Con tutta probabilità però, alla base del divieto impostole, regge anche un'altra motivazione: pochi giorni fa, Zo'ebi aveva protestato in parlamento contro il premier israeliano, Benjamin Netanyahu. Per  quel gesto era stata allontanata dalla seduta.

Hanin Zo'ebi ha commentato così la decisione: “Perché mai dovrebbero decidere sulla base di azioni esterne alle mie funzioni parlamentari? (la partecipazione alla Freedom Flotilla, ndr)”.

“E' un'altra manifestazione dell'isterismo di Israele, del razzismo che domina le istituzioni di governo e del fatto che qui il consenso politico non sia fonte di legittimità. La rappresentanza non ha alcuna garanzia di poter esercitare i propri valori ed esprimersi quindi in maniera democratica.

La Freedom Flotilla? Coincide con una volontà internazionale ed è un dovere morale e politico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.