Dopo 35 anni, Israele consegna ai palestinesi il corpo di un ‘martire dei numeri’

Di Mohammed Awad

Nablus – InfoPal. Sabato pomeriggio, le forze d'occupazione israeliane hanno consegnato al lato palestinese presso il checkpoint di Qalqiliya il corpo di Hafez Abu Zunt, palestinese di Nablus assassinato 35 anni fa. Per tutto questo tempo il suo corpo era stato trattenuto da Israele nel “cimitero dei numeri“.

Ad attenderlo c'erano familiari e membri delle fazioni palestinesi. Salem Khalah, portavoce della campagna per il rilascio dei martiri palestinesi e arabi, ha dichiarato che “la decisione dell'Alta corte israeliana è stata un successo”.

Il cadavere di Abu Zunt è stato poi portato all'ospedale di Rafidiya prima della sepoltura.

Nel 1967 Abu Zunt condusse un'operazione per vendicare l'uccisione da parte israeliana della studentessa palestinese Lina an-Nabulsiyy, a Nablus.

(Nella foto: Hafez Abu Zunt)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.