Dopo più di 30 anni: la marina iraniana nel Canale di Suez

 

Al Jazeera. Due navi della marina iraniana sono entrate questa mattina nel Canale di Suez, dirigendosi verso il Mediterraneo: lo riporta un funzionario addetto al canale.

Sono entrate nel canale alle 5.45 del mattino”, sono state le sue parole, riportate oggi dall'agenzia Reuters.

Le due imbarcazioni – Alvand e Kharg, rispettivamente una fregata e una nave merci – sono le prime navi militari ad attraversare il canale fin dalla rivoluzione islamica del 1979, in Iran, che vide la complicazione dei rapporti fra i due paesi.

Alla sua prima sfida diplomatica dalla salita al potere, avvenuta lo scorso 11 febbraio, il governo provvisorio dei militari in Egitto ha così approvato il passaggio delle due navi dal Canale di Suez, una via di comunicazione vitale per tutto il mondo, e una delle principali fonti di guadagno per le stesse autorità egiziane.

Allarmata” è stata la reazione d'Israele alla decisione del Cairo: già domenica, al termine della riunione settimanale con il suo governo, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu aveva denunciato l'arrivo delle imbarcazioni nella regione, considerandolo un gioco di potere iraniano.

Qualche giorno prima, era stato invece il ministro degli Esteri Avigdor Lieberman – appartenente all'estrema destra israeliana – a definire la prospettiva dell'attraversamento del Canale una “provocazione” dell'Iran.

Parole accomodanti sono tuttavia giunte da un diplomatico iraniano, secondo cui “si tratterà di una visita di routine, in linea con la politica di cooperazione tra Iran e Siria, che hanno legami strategici”.

Come ha infatti spiegato, “le navi passeranno alcuni giorni nei porti siriani a scopo di addestramento, e hanno oltretutto già visitato altri paesi, quali Oman ed Arabia Saudita”.

Ciò non toglie che si sia trattato di una decisione difficile per il governo egiziano ad interim, in quanto Il Cairo è alleata degli Stati Uniti e rispetta un trattato di pace nei confronti d'Israele.

Ad ogni modo, l'agenzia stampa ufficiale MENA, egiziana, riporta che l'attraversamento del canale è stato accordato in virtù del fatto che le navi non trasportavano né armi né materiali nucleari o chimici.

Normalmente, l'Alvand (1.500 tonnellate) è dotata di siluri e missili anti-nave, mentre la più grande Kharg (33mila tonnellate) conta 250 persone all'interno dell'equipaggio e strutture di atterraggio che permettono di accogliere fino a tre elicotteri (dati dell'agenzia ufficiale iraniana Fars).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.