Due cittadini, tra cui un ragazzino, sono stati uccisi dalle forze di occupazione a Tubas e Tulkarem

Due cittadini, tra cui un ragazzino, sono stati uccisi dalle forze di occupazione a Tubas e Tulkarem

Cisgiordania. Due cittadini, tra cui un bambino, sono stati uccisi dai proiettili dell’occupazione israeliana, lunedì mattina, nel campo di Al-Far’a, a sud di Tubas, e nel sobborgo di Dhannaba, a est della città di Tulkarem, nella Cisgiordania occupata.

Si tratta di Mahmoud Ibrahim Nabrisi, 15 anni, e di Youssef Samih Abdel Karim Abdel Dayem, 21 anni, studente della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Khadoori e residente nel campo di Tulkarem.

Fonti locali hanno riferito che le forze di occupazione hanno schierato cecchini sul tetto di uno dei palazzi, nel sobborgo adiacente al campo di Tulkarem.

Hanno aggiunto che i cecchini hanno aperto il fuoco in modo casuale verso i cittadini, ferendo Abdel Dayem nella piazza del quartiere di Hanun, nel campo, e poi hanno impedito alle squadre delle ambulanze di raggiungerlo, lasciandolo morire dissanguato.

Dal 7 ottobre 2023, 533 palestinesi sono stati uccisi in Cisgiordania, inclusa Gerusalemme, compresi 132 bambini, mentre più di 5.200 altri sono rimasti feriti.

(Fonti: Quds Press, PIC, Wafa, Quds News).