Due navi iraniane pronte a salpare verso Gaza

Imemc e Agenzie. Abdul-Raouf Adeeb Zada, capo del Dipartimento Relazioni Internazionali presso la Mezzaluna Rossa iraniana, ha dichiarato mercoledì 9 giugno che due navi iraniane cariche di rifornimenti umanitari salperanno verso Gaza entro la fine di questa settimana.

Zada ha affermato che “in seguito all'aggressione israeliana contro la Freedom Flotilla, la Mezzaluna Rossa ha deciso di inviare aiuti umanitari a Gaza, una volta ancora”, dopo che si sono svolti numerosi incontri.

Ha anche spiegato che la prima nave trasporterà rifornimenti umanitari, mentre la seconda nave sarà equipaggiata di forniture di soccorso, dirette alla Mezzaluna Rossa palestinese.

I Guardiani della Rivoluzione hanno dichiarato sin dall'inizio di questa settimana di essere disposti ad accompagnare e sorvegliare la nave, ma è il leader supremo iraniano Ali Khamenei a dover emettere un ordine in tal senso.

Ali Shirazi, l'assistente di Khamenei, ha dichiarato che i Guardiani della Rivoluzione sono pronti ad accompagnare le navi per garantirne la sicurezza e per assicurarsi che giunga a destinazione l'effettivo approvvigionamento umanitario.

Sempre mercoledì 9 giugno, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha votato invece per imporre un quarto round di sanzioni contro l'Iran, rivendicando il fatto che Teheran non “ha fermato il proprio programma di arricchimento dell'uranio”.

Le sanzioni includono un embargo esteso all'esercito ed ulteriori restrizioni in campo finanziario.

Era quel che gli Stati Uniti volevano, dal momento che il loro rappresentante aveva chiesto sanzioni più rigorose contro Teheran.

La Repubblica Islamica insiste invece sul fatto che essa non è affatto alla ricerca di armamenti nucleari, ma solo di fonti di energia nucleare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.